Le Regioni sono un mondo vitale? Comunicato stampa

Scritto da Redazione. Postato in Rassegna stampa

Comunicato stampa
Le Regioni sono un mondo vitale?

Quale governo territoriale? Quale sviluppo locale? Quale prospettiva europea? Quale ruolo per le autonomie funzionali? Sono questi i quattro nodi tematici al centro del seminario di studio "Le Regioni sono un mondo vitale?" che si svolgerà domani, 26 febbraio, nella sala della Regina a Palazzo Montecitorio, per iniziativa dell'associazione di cultura politica "Mondi vitali".

"Dopo un decennio di straordinaria espansione dal 1997 al 2007, le autonomie regionali – spiega il presidente di 'Mondi vitali', on. Renato Balduzzi - sono oggi messe in discussione. Si imputano alle Regioni inefficienze e sprechi, complicazioni normative e burocratiche, l’incapacità  di realizzare politiche di sviluppo locale efficaci e durature". Anche "le grandi speranze affidate alla riforma 'quasi federale' del Titolo V della Costituzione hanno ceduto il passo ad un atteggiamento di disillusione diffuso nell’opinione pubblica". Per questi motivi "diventa necessario – afferma Balduzzi - ricostruire un modello di governo territoriale a partire dalle Regioni in linea con i tempi e con i bisogni dei cittadini e capace di favorire una coesione sociale lacerata anche per gli effetti della crisi economica".

Obiettivo del seminario è stimolare su questi temi il confronto tra punti di vista diversi: quello della società civile attraverso gli interventi del sociologo Giuseppe De Rita e dell'imprenditrice Mariella Enoc, quello della scienza giuridica con gli interventi dei costituzionalisti Ugo De Siervo e Gian Candido De Martin e quello delle istituzioni attraverso gli interventi di Vasco Errani, presidente della Regione Emilia Romagna e di Graziano Delrio, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.

Il seminario, che avrà inizio alle ore 17.00, terminerà alle 19.30 con il dibattito e le conclusioni dell’on. Balduzzi.

Roma, 25 febbraio 2014